Intervenire nel risanamento del sottosuolo senza interrompere le attività di superficie.

Rivestimento in malta cementizia

I rivestimenti in malta cementizia, come altri rivestimenti a spruzzo, sono principalmente utilizzati per realizzare uno strato protettivo contro la corrosione.  I rivestimenti in malta cementizia sono utilizzati sia come soluzione di ripristino, sia per la protezione della struttura e l’eliminazione delle perdite.  L’applicazione richiede tubi ben puliti, con rimozione delle incrostazioni, nodi, depositi, ruggine ed altri detriti. Per una corretta pulizia, si possono usare anche getti d’acqua ad altissima pressione, scovoli, pig, raschiatori, ed altre attrezzature meccaniche come talpe, cutter e taglia-radici. Alcune di queste tecniche possono anche essere usate assieme per ottenere una migliore pulizia e asciugatura della tubazione prima dell’applicazione della malta.

Le malte cementizie forniscono due vantaggi.  Innanzitutto, sono altamente alcaline ed offrono una protezione della condotta dalla corrosione. Inoltre, la superficie relativamente liscia del rivestimento, riduce la rugosità e migliora le caratteristiche del flusso all’interno della tubazione offrendo inoltre un’ottima protezione interna.

Nelle tubazioni non percorribili a uomo, la malta si spruzza con uno speciale dispositivo con testa rotante per mezzo di una stazione di pompaggio in superficie che la manda attraverso dei tubi flessibili, oppure da un’apposita tramoggia di alimentazione. Lo spessore del rivestimento è determinato dalla velocità con la quale la macchina è trainata attraverso la tubazione.  L’applicazione della malta è seguita da un processo di lisciatura, con una spatola rotante da montare sullo spruzzatore o con un cono dello stesso diametro interno del tubo esistente, da collegare dietro l’applicatore CML in modo che esso lo possa trainare all’interno della tubazione.

Nei tunnel e nei tubi che consentono l’ingresso dell’uomo, le malte possono essere usate per realizzare interventi totalmente o parzialmente strutturali con aggiunta di polimeri o applicazione di fibre di acciaio di rinforzo poste sulle pareti dei tunnel e tubi esistenti.

LAVORAZIONI HELIOS