Intervenire nel risanamento del sottosuolo senza interrompere le attività di superficie.

CCTV

Helios è in grado di realizzare ispezioni televisive con telecamera digitale a circuito chiuso (CCTV) a colori di tubi dal diametro 80 fino a 3000 mm.

La difficoltà di accesso rende la valutazione dello stato interno di tubi e condotte un compito alquanto difficile. Tuttavia, grazie a nuovi e recenti progressi tecnologici è oggi possibile effettuare tali controlli applicando i metodi e le linee guida stabilite dagli standard industriali. Lo strumento d’eccezione utilizzato per le ispezioni di tubi e canali, sono le telecamere a circuito chiuso che producono report decodificabili da operatori specializzati.

La telecamera viene montata su dei carrellini motorizzati o non, che vengono spinti o tirati all’interno della condotta in modo da permettere alla telecamera di rilevare la condizione della rete. La telecamera comincia l’ispezione con il contametri impostato sullo zero, ossia il punto in cui la telecamera riprende l’immagine del profilo tra la fine del pozzetto e l’inizio del tubo.

Man mano che la telecamera procede all’interno del tubo registra anche la distanza dal punto di partenza e nel frattempo un operatore rileva eventuali danni e problemi usando i metodi standard di codifica.

Oltre all’ispezione delle condotte fognarie, le telecamere a circuito chiuso si possono usare anche per il controllo dei laterali e relative connessioni. In questo modo, è possibile percorrere l’intera rete fognaria identificando tutte le possibili zone di infiltrazione e perdite.

Frese robotizzate

Può succedere che i normali robot non riescano ad avanzare nel tubo a causa di ostacoli insormontabili che non consentono di terminare l’ispezione. In alcuni di questi casi, occorre intervenire con misure e macchine diverse.

Le frese robotizzate permettono di superare barriere ed ostacoli risolvendo il problema. La fresa infatti frantuma qualsiasi materiale anche duro, come il cemento, e riduce il rischio di blocco all’interno del tubo permettendo alla telecamera di procedere.

Oltre a liberare il percorso della telecamera, la fresa idraulica è uno strumento utilissimo anche per piccoli lavori ausiliari durante le riparazioni.

Se durante l’ispezione, viene rilevata l’intrusione di corpi estranei che, pur non bloccando l’intera sezione circolare del condotto, ne limitano la capacità di flusso, si può usare la fresa per rimuovere il corpo estraneo, ripristinando il normale flusso del tubo.

LAVORAZIONI HELIOS